NON sono tutti uguali..

Non sono tutti uguali!

Non sono tutti uguali i sacerdoti italiani: non sono tutti omertosi, pedofili, omosessuali, aspiranti manager che calzano scarpe Tods (questa foto è molto chiara) e passeggiano ingioiellati sulle strade del mondo per rinverdire una fede che hanno corrotto con la loro empietà.

Fortunatamente, il buon Dio si manifesta e ci parla anche attraverso sacerdoti genuini come il pane e dolci come lo zucchero che sanno ruggire contro i poteri forti e deviati di questo logorato Paese.

Uno di questi è Don Luigi Merola, il giovanissimo ex parroco di Forcella, cuore della camorra a Napoli, il quale ha reiteratamente subito minacce e intimidazioni da parte degli infami e luridi mafiosi campani che lo “invitavano” a farsi gli affari suoi e a non interessarsi di questioni non prettamente pastorali ed ecumeniche.

«Buonasera. Lo sai chi sono. Sono un soldato del clan Mazzarella. Sto lavorando per te. Ricordati che devi morire e il tuo corpo deve essere fatto a pezzi e sarà messo davanti la chiesa di Forcella».

Don Luigi ha cosi risposto a chi gli chiedeva di commentare l’inquietante messaggio ricevuto:

«Voglio rendere noto questo testo che mi è giunto perchè abbiate la giusta percezione della mia persona – ha detto don Merola – io sono un uomo, come tutti voi, che vive sotto scorta da molti anni, e a questi messaggi ormai ho fatto l’abitudine. Certo che ho paura: ogni giorno che passa ringrazio Dio perchè mi fa vivere ancora. Però sono anche determinato a non abbassare la testa: come dicevano Falcone e Borsellino, chi ha paura muore ogni giorno». «Ed io – ha proseguito – grazie alla fede che ho nella Chiesa, continuerò senza tentennamenti a denunciare. Ed è un consiglio che mi permetto di dare a tutti. Se vogliamo che la nostra società sia migliore dobbiamo aiutare lo sforzo delle forze dell’ordine di ritrovare quella legalità che ci sfugge quotidianamente di mano. Dobbiamo imparare ad ascoltare di più il prossimo e imparare ad osservare maggiormente la dottrina cristiana. Deve vincere l’amore se vogliamo una società più a misura d’uomo e non la criminalità, l’illegalità, la delinquenza».

Aggiungere, ora, qualsiasi altra parola sarebbe assolutamente fuori luogo e inopportuna, anche perchè quello che dice Don Luigi dovrebbe, con coraggio, diventare il nostro pane e credo quotidiano.

Qui un video molto interessante che parla di Don Luigi Merola.

Buona domenica a tutti.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • panormo  On 29 settembre 2008 at 07:53

    con tutto il mio massimo rispetto per Luigi Merola, e per credenti e sacerdoti meritevoli che pure io incontro, ma quel “don” davanti suona meridionalmente male.

  • indiano  On 29 settembre 2008 at 08:50

    Ciao panormo,grazie prima di tutto per il tuo commento, ma potresti spiegarlo meglio? Che intendi quando dici “suona meridionalmente male?”

  • panormo  On 29 settembre 2008 at 15:39

    Ci provo.Intrattenendomi giorni fa per mie ragioni in un ufficio pubblico, ho conosciuto Fra’ Pasquale, un “fratello” dalla faccia pulita e senza saio. Andato via lui è poi entrato un collarino bianco. Era don Raffaele (alle volte il nome), vestito proprio come nella tua foto. Più che sacerdote mi è sembrato null’altro che un dipendente dell’Ente per il sostentamento del clero. Il primo, con l’aria da studente, era un “uomo di buona volontà” alle prese con la burocrazia della Repubblica Italiana. Il secondo era un appartenente ad uno stato straniero con leggi proprie, anche se parlava in lingua italiana con pesanti inflessioni dialettali.Col primo ha parlato della sua missione in Nicaragua. Col secondo son rimasto ammutolito per i suoi modi “camorristi” seppur da sagrestia. Ripeto, con il massimo rispetto per Luigi Merola frà Pasquale e per il Popolo di Dio.E, tra l’altro, saluti da Salerno, dove i magistrati hanno sequestrato l’8per1000.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: