La prima impresa del Paese

E’ la Mafia. L’ultimo Rapporto della Confesercenti – Sos Impresa, infatti, oltre a confermare la potenza finanziaria delle organizzazioni criminali che dispongono di una liquidità impressionante, superiore anche a quella di alcuni Stati sovrani, e valutabile – secondo alcune stime – in circa 150 miliardi di euro, documenta quanto preoccupante sia l’ascesa del fenomeno dell’usura. E come il radicamento, sempre più profondo nel tessuto sociale, di questa piaga sia da ricercare in alcuni dei risvolti della crisi economica. Che è anche una crisi occupazionale. Non pochi sono stati quelli che, per far sopravvivere la loro attività professionale o per provare con degli investimenti a non affondare, nell’ impossibilità di disporre di consolidati risparmi accumulati nel tempo, si sono rivolti agli usurai “semplici” o a quelli “affiliati”. Che hanno immesso, in attività legali, notevoli quantità di denari, di illecita provenienza, alterando “il mercato e il principio della concorrenza leale”.

Il rapporto pone l’accento sul fatto che grazie alla connivenza e alla collusione con il mondo politico e amministrativo e con professionisti senza scrupoli, le mafie si sono radicate nel centro e nel Nord Italia, le zone più ricche del paese. Da lì controllano la quasi totalità del gioco d’azzardo, anche legale, il commercio dei rifiuti, soprattutto se tossici e nocivi, e l’edilizia. La criminalità organizzata si è infiltrata anche in settori nuovi, come quello sanitario (amministrando cliniche private, centri diagnostici, case di riposo per anziani, servizi per disabili e mense), quello sportivo (con la gestione di club di dilettanti, centri sportivi e di scommesse clandestine), nei trasporti e nella logistica e nei servizi di vigilanza dei locali notturni.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: