Le ecoindustrie italiane salvano il Paese

Dell’Italia che ce la fa ne parla Ermete Realacci, parlamentare del pd e noto ambientalista, nel suo ultimo libro “Green Italy” edito per Chiarelettere.

Un’impresa su 4 tra il 2008 e il 2011 ha investito in prodotti e tecnologie a maggior risparmio energetico e a minor impatto ambientale, con la percentuale che l’anno scorso è schizzata al 57,5 per cento tra le aziende piccole e medie. I numeri del declino sono impressionanti. Il primo decennio del nuovo millennio ha segnato per l’Italia un record negativo: la crescita è stata la più bassa in tutta l’Unione europea. La disoccupazione giovanile supera il 29 per cento. L’evasione fiscale viaggia attorno al 17 per cento. Il giro d’affari delle ecomafie sottrae alla collettività 19 miliardi di euro l’anno. Le disuguaglianze, con la metà del paese che si divide il 10 per cento della ricchezza, tagliano le gambe alla crescita. Eppure, anche con questo zaino sulle spalle, l’Italia ce la può fare, può tornare a occupare un ruolo di primo piano sul palcoscenico globale. A patto di trovare la strada giusta. “Si dice che siamo un paese povero di materie prime”, osserva Realacci. “Ma abbiamo altre materie prime di tutto rispetto: il sole, il paesaggio, la creatività, l’intraprendenza, grandi saperi artigianali, la bellezza, la cultura, le tradizioni. L’Italia può e deve ripartire da qui, e non è poco. Se questo è il nostro patrimonio, la green economy è la ricetta migliore per valorizzarlo”. Se lasciamo che il futuro si riduca a essere un luogo di privazioni, allora è meglio gettare la spugna. Il futuro è il luogo della speranza.

Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: