La prevenzione del dissesto idrogeologico

Il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini lo aveva anticipato, già a dicembre. Questo esecutivo intende investire sulla prevenzione del dissesto idrogeologico e sulla salvaguardia del territorio. Gli ultimi provvedimenti adottati vanno in questa direzione. Auspichiamo, pertanto, che non ci siano improvvise retromarce con i buoni propositi sbriciolatisi proprio come i suoli del nostro Paese che mai sono stati messi in tutela.

Tra gli impegni presi dall’Esecutivo vi è quella di prevedere un aumento delle risorse destinate agli interventi di prevenzione con l’obbligo di utilizzarne una quota parte per interventi sistematici di manutenzione e controllo degli argini e delle opere a servizio dei corsi d’acqua. Viene inoltre ribadita la volontà, già più volte espressa dal Ministro Clini, di non concedere nessun nuovo condono per opere abusive costruite in luoghi a rischio di dissesto. Inoltre saranno inasprite le sanzioni per i comportamenti contrari alle norme in materia. Di più, tra le promesse di intervento, il Governo si è impegnato di favorire la delocalizzazione dei manufatti a rischio rispetto ad una loro messa in sicurezza secondo un’adeguata analisi costi/benefici.

Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Trackback

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: