Il carbone di Enel causa una morte prematura al giorno

E’ questo il dato agghiacciante diffuso da Greenpeace, sulla base di una serie di rilevazioni condotte in tutta Italia, dopo lo studio commissionato ad un ente di ricerca indipendente olandese. Come rivela, poi, Cianciullo nel suo blog, particolarmente critica è la situazione di Brindisi.

Il carbone di Enel causa una morte prematura al giorno in Italia e fa danni per 1,8 miliardi di euro l’anno. Secondo lo studio, gli impianti a carbone di Enel hanno provocato 366 morti premature nel 2009, che potrebbero diventare 500 all’anno se l’azienda metterà in atto il suo piano di espansione con le centrali di Porto Tolle e Rossano Calabro.

La centrale termoelettrica dell’Enel di Brindisi Sud, nel solo 2009, ha prodotto danni sanitari, economici e ambientali stimabili tra i 536 e i 707 milioni di euro. Enel è il principale produttore di elettricità con il carbone in Italia: genera circa il 70% dell’elettricità realizzata con questa fonte.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: