Brindisi Capitale dell’Antimafia

La Scuola di Formazione Politica “Antonino Caponnetto” di cui sono tra i soci fondatori e di cui mi onoro di far parte, anche come referente della Provincia di Bari, ieri sera, presso il Teatro Verdi di Brindisi, con uno splendido concerto sinfonico realizzato dall’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Lecce, ha inaugurato la rassegna Brindisi Capitale dell’Antimafia. Tre settimane di appuntamenti fitti, uno meglio dell’altro, fino al prossimo 20 ottobre. Ecco il programma di Brindisi Capitale dell’Antimafia. Di  seguito, invece, il commento a caldo che ho condiviso con chi non ha partecipato o è geograficamente distante.

Ieri sera, a Brindisi, grande serata. Da incorniciare. Anche se, in questo caso, l’opera d’arte che abbiamo avuto il privilegio di ammirare è stato il Concerto – qui l’esecuzione del Danubio Blu di Strauss – dell’orchestra giovanile del Conservatorio di Lecce. A dimostrazione di come nel nostro mezzogiorno, spesso vituperato in ragione di perniciosi luoghi comuni oltre i propri cronici vizi e difetti, ci siano molti talenti e di come sarebbe virtuoso valorizzarli. Brindisi Capitale dell’Antimafia si preannuncia, quindi, come una grande rassegna. Le ho chiamate, nel mio piccolo, sperando di non aver impiegato un termine poco appropriato, le “Olimpiadi dei Diritti”: ogni giorno, infatti, osservando il fittissimo programma, ci sarà una occasione propizia per ascoltare, per pensare, per capire, per crescere. Giovani e diversamente giovani. Il diritto a un futuro diverso, per noi e le prossime generazioni, non si può, sapete bene, solo evocare, ma occorre costruirlo giorno per giorno, con tenacia e passione, con umiltà e determinazione. In ogni ganglio della nostra società. Da tempo, a Brindisi, questo lavoro lo si sta facendo nel migliore dei modi, nonostante alcune oggettive difficoltà di carattere sociale-culturale-politico. Giunga, pertanto ed infine, ancor più vigoroso il mio ringraziamento a Nando, a Sandro e a tutti gli altri amici di Brindisi, “partigiani della Costituzione” della Scuola Caponnetto, per cosa hanno realizzato e per il loro spirito che per noi più giovani non può che essere di esempio. Oggi, poi, che gli esempi e le persone esemplari, purtroppo, scarseggiano. Perché manca il coraggio, la capacità di agire col cuore, disinteressatamente. Brindisi Capitale dell’Antimafia. Per noi e per l’Italia. Per ricominciare a sognare. In musica, e non solo.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Trackbacks

  • […] per esempio a settembre scorso quando promuovemmo a Brindisi il progetto lungo un mese “Brindisi Capitale dell’Antimafia“, la vita associativa mi è preclusa. La partecipazione mi è impedita. Per aver, suppongo, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: