“Festa dei lavoratori”? No, festa dell’ipocrisia!

Perdonatemi. Ma non riesco oggi a fare gli “auguri” a chi ha un lavoro. O a chi è costretto, per sopravvivere, ad accettare il “lavoro nero“. O ad esprimere una mera solidarietà a chi il lavoro lo ha perso o non lo trova. Pochi o tanti che siano. No.

Il lavoro, inteso come diritto costituzionale (è addirittura il primo, anche se ce lo dimentichiamo spesso), dovrebbe essere la pietra angolare su (e con) cui costruire una società coesa e solidale. Lo strumento mediante il quale ci emancipiamo dalle nostre varie povertà e con dignità diventiamo cittadini. Il lavoro è lo specchio che riflette quel che siamo, come individui e come popolo.

L’Italia, però, è oggi un Paese depresso ed esa-sperato – nel senso che rifiuta anche la speranza – ed è soprattutto un paese diviso su tutto, essendo stati per 20 anni drogati da un’intolleranza strisciante riconoscendo nel prossimo, tanto più se straniero, un nemico da abbattere (o da criminalizzare), un concorrente a priori sleale dal cui successo derivava la nostra insoddisfazione. Questo modello è fallito. Ha portato dolore su dolore. E tanto altro rischia di produrne, con gesti tanto ingiustificati quanto comprensibili nella rabbia indotta da una prolungata inattività. Che ci trasforma in oggetti, inutili.

Una vera “festa dei lavoratori” deve essere prima di tutto una festa di resistenza: questa si avrà solo, per davvero, e avrà un senso soprattutto, quando gli italiani – in ragione di una nuova consapevolezza – capiranno (spero) che loro per primi devono cambiare mentalità e che solo insieme, uniti e coesi, questo Paese può rifondarsi. (Puntando enormemente sull’innovazione scientifica, tecnologica e culturale). E far tornare il Lavoro un diritto per tutti e non un privilegio per pochi. La stella più luminosa per un futuro radioso.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: