Perché aderisco ai Comuni Virtuosi

tessera virtuosi

L’associazione nazionale dei “Comuni Virtuosi” è,  da circa un decennio, una delle cose più belle di questo Paese. In quella che, forse troppo severamente, da alcuni è ormai ribattezzata “Repubblica mafiosa” fondata sulla corruzione che ha sgretolato l’idealismo e il pragmatismo della Costituzione, i promotori di questa organizzazione – tenacemente, appassionatamente, instancabilmente, responsabilmente – tutti i giorni operano per riqualificare quell’immenso patrimonio sociale e culturale oggi degradato rappresentato con i propri valori morali dalle nostre città per restituire ai veri sovrani di questo Paese – i cittadini – il loro diritto a vivere, a crescere e a sognare in una Repubblica “virtuosa”.

Un’impresa apparentemente irrealizzabile in un Paese da decenni paralizzato dall’avversione per il cambiamento, consumato dalla sfiducia per il prossimo e stravolto dalla paura. Paura di sorridere, paura di sognare, paura di meravigliarsi, paura di risvegliarsi dal coma dell’individualismo egoistico. E, quindi, più si sente urlare che “la politica fa schifo”, che “sono tutti ladri”, che “destra e sinistra ormai non esistono più”, più loro – i sempre più numerosi amministratori locali che entrano a far parte di questa rete solidale e che credono in un modello politico organizzato dal basso sulla cooperazione  – testimoniano che la politica è un “bene comune”. Praticandola, ciascuno con una propria sensibilità ma quasi con pari gentilezza e rifiutando l’assunto baumaniano per il quale “la moralità è una merce”, secondo un’unica, condivisa, “ideologia”: la politica come strumento per la costruzione di una visione della società inclusiva e accogliente, moderna ed innovativa, ecologica e giusta. Per quel bisogno incomprimibile di tutti di essere felici. Per quel desiderio di rimettere in circolo la bellezza.

Non dividendosi e perdendosi in pretestuose e sterili polemiche, sono l’esempio più luminoso che in questo Paese le cose possono cambiare e che il cambiamento è possibile soltanto se costruito ogni giorno insieme a chi ha gli stessi “pragmatici ideali”. In questi anni, sul loro sito diventato un utilissimo “quotidiano” per i tanti bisognosi di un’informazione ecologica di qualità ed onesta, sono state centinaia le notizie sui rifiuti e le metodologie di raccolta differenziata porta a porta, sull’illuminazione, sulla mobilità, sul territorio e sugli stili di vita. Decine le iniziative di formazione, con la “Scuola di Alt(r)a Amministrazione” (una anche a Bari, sui rifiuti, nel novembre del 2014) nella convinzione e con la consapevolezza che l’esempio sia contagioso.

Questa storia meravigliosa, per quanto scritta da centinaia di persone, non sarebbe iniziata se non ci fosse stato a ispirarla, e ad allevarla in questi anni come un figlio, una persona straordinaria – per cultura, per sensibilità, per passione civile e per coraggio – come Marco Boschini. E’ anche per lui se, con immenso piacere e gratitudine, ho deciso di aderire all’associazione dei Comuni Virtuosi (questo il link per chi volesse diventare socio dei comuni virtuosi).

Con entusiasmo e gratitudine, aderisco all’associazione dei Comuni Virtuosi.

Con gratitudine perché questa comunità, di amministratori e di cittadini per i quali la politica è un servizio e “la forma più alta di carità”, pur nella sua eterogeneità culturale, rifiuta la polemica e sperimenta la pratica. Con gentilezza, leggerezza, fermezza. Saldando la tradizione con l’innovazione. Proponendosi di ricreare insieme un’identità sociale inclusiva ed accogliente, per la quale il nostro Paese è “un bene comune” che ci appartiene. Ogni giorno, pertanto, “seminano la speranza, per raccogliere il cambiamento”.

Con entusiasmo perché, da persona appassionata e motivata, mi piacerebbe, con gli amici dei Comuni Virtuosi, come diceva il per me indimenticato Alex Langer, “continuare in ciò che è giusto”.

comuni virtuosi

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: